mercoledì , marzo 29 2017
Home / Benessere / Traghetti per la Sardegna: la nuova trovata della Tirrenia
Traghetti per la Sardegna

Traghetti per la Sardegna: la nuova trovata della Tirrenia

Traghetti per la Sardegna

Il costo dei traghetti per la Sardegna negli ultimi tempi è diventato veramente insostenibile. Per chi come me ha necessità di viaggiare in auto avendo due bimbe, un cane e una marea di bagagli, il traghetto è diventato un lusso che quasi non mi posso più permettere.

Prenderlo ogni anno è una necessità, dato che i miei parenti vivono sull’isola, e l’unico compromesso minimamente attuabile è quello di fare le vacanze separati e viaggiare in aereo, sebbene non del tutto accettabile. La Tirrenia, in collaborazione con Findomestic, quest’anno ha lanciato un nuovo progetto che riguarda la rateizzazione per l’acquisto del biglietto verso la Sicilia e la Sardegna. Le rate saranno divise in 10 mesi a tasso zero, l’offerta è valida per gli acquisti effettuati tra il 26 marzo e il 25 aprile riguardanti biglietti acquistati per partenze in qualsiasi periodo dell’anno.

L’offerta è stata proposta per far fronte al costante calo di partenze dei traghetti per la Sardegna e la Sicilia ma, nonostante la convenienza data dalla rateizzazione, i prezzi del biglietto sono sempre molto alti: per una coppia che prenota una cabina ed ha al seguito l’auto, il costo è di circa 650€! Altre compagnie non offrono la rateizzazione ma si propongono con prezzi più bassi anche di un centinaio di euro, fate un giro tra le varie compagnie per cercare di capire quale sia la soluzione che meglio si adatta alle vostre necessità. Fermo restando che, in ogni caso, si tratta sempre di prezzi davvero esagerati: non stupisce il fatto che il turismo sulle grandi isole stia calando sempre di più negli ultimi anni. Fonte: cagliaripad.it

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *