domenica , luglio 23 2017
Home / Casalinghe / 15 consigli per tagliare le bollette
15 consigli per tagliare le bollette

15 consigli per tagliare le bollette

15 consigli per tagliare le bollette

Da quando mi sono allontanata dalla mia famiglia per andare a vivere per conto mio fino ad oggi, le spese che più mi annoia sostenere ogni mese sono proprio quelle per le bollette. È come se tutti i mesi dovessi pagare per qualcosa di inconsistente. So che non è così perché luce, gas e acqua sono beni ai quali non si può rinunciare, ma non posso farci niente, vedermi recapitare bollette astronomiche nella cassetta della posta, mi manda ai matti. Ho quindi fatto delle ricerche e sono saltati fuori alcuni trucchi che possono aiutare. Condivido quindi questi 15 consigli per tagliare le bollette, sperando siano utili anche a voi…

Qualche giorno fa ho pubblicato l’articolo “20 trucchi per risparmiare sulla spesa dimezzandola” e ho pensato che sarebbe stato utile integrarlo parlando anche dei costi per le bollette che, assieme a quelli di mutuo e affitto, sono quelli che gravano di più sulle spese mensili.

  1. Spendete qualche minuto nel controllare attentamente il contratto di fornitura e fate una ricerca per capire se altre compagnie hanno delle offerte più vantaggiose che meglio si adattino alle vostre esigenze.
  2. Cambiate tutte le lampadine ad incandescenza ed optate per quelle a risparmio energetico, la luce che emettono è ugualmente sufficiente e, in più, vi permettono di consumare meno energia.
  3. Programmate la temperatura della caldaia in modo che non possa erogare acqua eccessivamente calda.
  4. Cucinate grandi quantità di cibo e conservate ciò che vi avanza. Cucinare una sola volta per due parti permette di risparmiare tempo e gas.
  5. Fate andare gli elettrodomestici la sera, quando le tariffe per i consumi energetici sono più basse.
  6. La notte, prima di andare a dormire, staccate tutte le prese dai muri o, eventualmente, acquistate le ciabatte provviste di interruttore. Seppure in standby, gli apparecchi elettronici continuano ad assorbire una piccola quantità di energia.
  7. Usate acqua fredda per lavarvi le mani e il viso, per la lavatrice e per le pulizie domestiche.
  8. Acquistate un fornetto elettrico e non accendete quello in dotazione con la cucina, consumano infinitamente di più e il calore, dovendo occupare una superficie maggiore, si disperde con ulteriore consumo di energia.
  9. Avviate i cicli di lavaggio di lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico.
  10. Quando cuocete al forno, spegnetelo sempre almeno10 minuti prima del termine della cottura. Lui conserverà la temperatura per il tempo necessario a far sì che il vostro piatto termini la cottura.
  11. Preferite sempre la doccia alla vasca da bagno e, mentre vi insaponate il corpo e i capelli, spegnete l’acqua per evitare gli sprechi.
  12. Assicuratevi che porte e finestre siamo ben sigillate e non abbiano spifferi.
  13. Aggiustate tempestivamente i rubinetti che dovessero avere delle piccole perdite.
  14. Acquistate un termostato regolabile, in modo che possa essere disattivato quelle ore che passate fuori casa e si riattivi una mezz’ora prima del vostro rientro.
  15. In estate, nell’ora di punta, chiudete le persiane e le finestre per non far entrare aria calda in casa e, viceversa, aprite le imposte e le tende in inverno, per permettere ai raggi solari di entrare in casa.

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *