domenica , marzo 26 2017
Home / Casalinghe / Risparmiare / 6 trucchi per risparmiare sull’acquisto del materiale scolastico
6-trucchi-per-risparmiare-sullacquisto-del-materiale-scolastico

6 trucchi per risparmiare sull’acquisto del materiale scolastico

Con l’inizio delle scuole ci si pone sempre il problema della spesa che si andrà a sostenere che, in molti casi, è abbastanza consistente. In quel momento bisogna fare particolare attenzione a cosa si acquista, perché affidandosi esclusivamente ai gusti dei bambini si rischia di acquistare prodotti inutili e arrivare a spendere anche il doppio di quanto ria realmente necessario.

Se pensate che questo articolo sia arrivato in ritardo perché l’anno scolastico è già iniziato, lasciate che vi dica che vi sbagliate e di seguito vi spiegherò il perché.

Piccoli trucchi per risparmiare sull’acquisto del materiale per la scuola

1 – Parlate prima coi vostri bambini, spiegando loro che quest’anno è importante per la vostra famiglia risparmiare sull’acquisto del materiale scolastico e che, quindi, su alcune cose dovranno accontentarsi. I bambini in genere capiscono, se il discorso viene fatto loro in modo serio e sincero. Probabilmente ci rimarranno male all’inizio, ma sicuramente dopo qualche giorno di scuola si saranno già dimenticati della piccola delusione.

2 – Riciclate dall’anno prima tutto ciò che riuscite, soprattutto zaini e astucci che sono ciò che maggiormente va a pesare sul portafogli. Non buttate via le matite e i pennarelli dell’anno prima che sono ancora in buono stato, così come le gomme e i temperini. Possono sempre servire come scorta nel caso dovessero perdere un elemento nuovo durante l’anno. Già a partire dal secondo anno di elementari non sarà difficile trovare in classe altri bambini che usano lo zaino dell’anno prima e non c’è motivo di pensare che vostro figlio si sentirà discriminato. Se così fosse, spiegategli che avete sempre tempo per rimediare.

3 – Ritardate un po’ l’acquisto del materiale scolastico, già dalla seconda metà di Settembre i centri commerciali fanno sconti molto interessanti su tutto l’occorrente: in questo periodo si trovano ottime offerte anche per gli zaini con sconti che arrivano al 40% e oltre. Visto? Siete perfettamente in tempo per pensare al corredo di vostro figlio, anche per il prossimo anno eventualmente…

4 – Questo è il momento buono per fare le scorte per l’anno scolastico. Se gli insegnanti di vostro figlio vi hanno fornito la lista, probabilmente avranno incluso già il numero esatto di quaderni necessari per tutto l’anno. Per le matite invece il discorso è diverso: se questo non è il primo anno che vostro figlio fa a scuola, avrete notato dall’anno prima quali pastelli consumano più degli altri. Mia figlia consumava tantissimo il giallo, il rosso e il blu, che sono anche i colori che di solito si utilizzano per gli esercizi sui libri e sui quadernoni, temperando tantissimo arrivavano a metà nel giro di un paio di settimane. Per questo motivo, nei supermercati vendono anche i pastelli singoli del colore che vi serve; piuttosto che acquistare ogni volta un pacco intero di pastelli che costa un occhio della testa, prendete qualche pastello in più di scorta singolo.

5 – Non puntate a risparmiare sulla qualità del materiale, spendere meno per un temperamatite non significa che avrete risparmiato, perché molto probabilmente quel temperamatite dopo un paio di utilizzi sarà da buttare via e voi dovrete comprarne un altro. Acquistate oggetti di qualità perché dovranno durare un intero anno di utilizzo incessante.

6 – Non andate a fare acquisti assieme a vostro figlio. So che gli acquisti per la scuola sono un bel momento che vorreste condividere con lui, ma difficilmente sapreste tenere il punto di fronte ai suoi occhioni luccicanti che fissano quel nuovo diario dei super-eroi che tanto avevano desiderato guardando la reclame in tv. Meglio andare da sole e comprare ciò che è veramente necessario, senza troppi sensi di colpa.

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *