venerdì , maggio 26 2017
Home / Mamme / Alimentazione / Cenone di capodanno: cosa cucinare?
cenone capodanno, finger food, veglione, menu, ricetta

Cenone di capodanno: cosa cucinare?

cenone capodanno, finger food,  veglione, menu, ricetta

 

Natale è appena trascorso e già stiamo pensando nuovamente a cosa cucinare per il veglione di Capodanno. Non è una novità il fatto che sempre più italiani decidano di passare il Capodanno in casa piuttosto che in ristorante e il problema è sempre lo stesso: Cosa cucinare?Se avete degli ospiti a casa probabilmente opterete per più portate tra antipasti, primi e secondi, per poi terminare con l’immancabile fetta di panettone e bicchiere di spumante. Sulla forma credo che a grandi linee siamo tutti d’accordo, ma cosa servire è sempre un bel problema.

Probabilmente non avrete modo e tempo di preparare tutto all’ultimo momento proprio la notte di Capodanno, a meno che non siate dei bravi chef in grado di cucinare e intrattenere gli ospiti contemporaneamente. Io personalmente non gradisco avere gli ospiti in giro per la cucina a curiosare cosa e come cucino, mi sentoa disagio e preferisco sempre organizzarmi con sufficiente anticipo in modo da poterci sedere a tavola poco dopo il loro arrivo.

E’ una buona idea quindi preparare tutto ciò che si può con un buon anticipo. Le salse ben si prestano a questo scopo, siano esse per per condire la pasta o la carne. Anche gli antipasti possono essere conservati dal giorno prima, a seconda del tipo di preparazione, mentre altri DEVONO essere preparati il giorno prima, come le melanzane alla parmigiana o la caponata siciliana, in modo che gli ingredienti acquistino tutto il sapore e il giusto equilibrio.

Se poi siete delle brave panificatrici, potete preparare il vostro impasto la sera prima, attendere che la lievitazione si attivi e mettere poi tutto in frigorifero. Il mattino seguente, si tira fuori e una volta ragginta la temperatura giusta vedrete che la lievitazione riprenderà da dove era stata interrotta, consentendovi di avere un pane caldo appena sfornato giusto in tempo per l’ora di cena.

Per le portate principali ci si può affidare all’ormai diffusissimo finger food. A questo scopo ho preparato una ricetta gustosa e veloce da realizzare, che si presta benissimo sia ad essere servita calda che fredda appunto come finger food, precedentemente preparata e affettata per il vostro cenone di Capodanno.

 

Pollo elaborato

pollo rielaborato, pollo imbottito, pollo farcito, pollo ripieno, pollo arrosto, pasta sfoglia ripiena

Sembra un pollo ma non è! Anzi, lo è, ma in realtà non lo è… lo è o non lo è? Oh insomma, seguite la ricetta e vedrete.

 

Ingredienti

Un pollo intero

– Un rotolo di pasta sfoglia

– Scamorza affumicata

– Speck

– Pane grattato

– Un uovo

– Prezzemolo tritato

– Rosmarino tritato

– Sale, pepe e noce moscata

 

Procedimento

Disossate il pollo se lo avete comprato intero, eliminate la pelle e tenete in parte la coda e le alette. Prendete lapolpa e tritatela finemente, se avete il tritacarne tanto meglio. Una volta tritata a carne aggiungete gli altri ingredienti a gusto vostro. Io ho lasciato la scamorza a pezzetti un po’ più grossi, ma ho tritato lo speck e gli aromi. Amalgamate il tutto facendo una palla bella soda e ricoprite con la pasta sfoglia. Fissate le alette e la coda con uno stuzzicadenti, per dargli la forma di un pollo, spennellate con l’uovo e infornate a 180° per 40 minuti circa.

E’ pronto!

E’ perfetto da servire caldo, ma volendo lo si può far raffreddare e servire già tagliato a fette come antipasto o finger food, a voi la scelta.

 

pollo rielaborato, pollo imbottito, pollo farcito, pollo ripieno, pollo arrosto, pasta sfoglia ripiena

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *