giovedì , giugno 29 2017
Home / Benessere / Bellezza / Come fare il latte detergente fai da te naturale

Come fare il latte detergente fai da te naturale

Avete mai sentito la storia di una certa Cleopatra, regina d’Egitto, che usava farsi il bagno in una vasca ricolma di latte? Ai più potrà sembrare un semplice vezzo eppure il latte, proprio quello che compriamo tutti i giorni nei supermercati, è noto per essere un elemento estremamente idratante e con qualità uniche. Oggi vi mostrerò come è possibile sfruttarlo per creare a casa vostra un ottimo latte detergente naturale fai-da-te.

Ovviamente i latti detergenti industriali niente hanno a che vedere con il latte vero e proprio, spesso contengono alcool, siliconi e altre sostanze che possono creare dei problemi a chi ha una pelle particolarmente sensibile.

Io ormai è da parecchi anni che ho abbandonato totalmente il sapone, anche quello per il viso. La mia pelle è un po’ particolare, nel senso che ho i classici problemi di impurità nella zona T e il resto del viso è piuttosto secco. In giorni particolari, e anche voi certamente ne saprete qualcosa, mi sento come una vera e propria adolescente con brufoletti un po’ ovunque.

Di fatto ho provato tutti i gel scrub venduti in profumeria e nei supermercati, saponi purificanti, creme idratanti… di tutto e di più. Ciò che succedeva alla mia pelle era che, immediatamente dopo l’uso del sapone diventava liscia e morbida; dopo 10 minuti scarsi la sentivo secchissima, prudeva e tirava; dopo un paio d’ore avevo il viso lucido e unto, tanto che poi ero costretta a lavarlo nuovamente.

Via libera al latte detergente fai da te

Questa è stata un po’ la sintesi della mia vita fino a qualche anno fa, quando ho definitivamente terminato l’uso di saponi e detergenti acquistati in supermercato. Vi lascio quindi la ricetta di un latte detergente che ho collaudato dopo vari tentativi e ricette diverse e con il quale mi trovo strabene. Fa anche un leggero effetto scrub che purifica la pelle senza graffiarla o danneggiarla, pensate che io lo faccio al mattino e alla sera tutti i giorni e la mia pelle è meravigliosa, come davvero mai lo è stata fino ad ora.

Occorrente per realizzare il latte detergente naturale fai da te:

  • Latte
  • Bicarbonato di sodio
  • Olio idratante
  • Olio essenziale

– Iniziamo quindi dal latte, scegliete quello intero o quello parzialmente scremato a seconda che la vostra pelle sia o meno tendente al secco. Il latte intero è più grasso di quello scremato, provate varie combinazioni e scegliete in base all’effetto finale. Due cucchiai per due applicazioni saranno sufficienti.
– Un cucchiaino di bicarbonato di sodio, è l’elemento che deterge il viso ed effettua lo scrub. Il bicarbonato di sodio tende a far seccare il viso, quindi aggiungetene un po’ di più se volete pulire bene la pelle e fare uno scrub più intenso, meno se la vostra pelle è secca e non ha necessità di una pulizia profonda.
– Olio idratante, va dosato in base alla quantità di bicarbonato che avete aggiunto. Io, in base alle quantità descritte sopra, aggiungo un paio di gocce di Olio d’Argan puro. Mi rendo conto però che l’olio d’argan sia difficile da trovare, potete tranquillamente sostituirlo con l‘Olio di Mandorle Dolci o qualsiasi altro tipo di olio con il quale vi trovate bene. Anche l’Olio d’Oliva è perfetto, se non vi da fastidio il tipico odore che lascia sulla pelle. Se nel passaggio precedente avete messo un po’ più di bicarbonato, abbondate pure con l’olio senza preoccuparvi, vedrete come la pelle risulterà idratata senza essere assolutamente unta.
– Una goccia di Olio Essenziale. Io lo vario a seconda dell’effetto che voglio ottenere. Se ad esempio mi trovo in quei giorni in cui la pelle è particolarmente impura e l’ho stressata per eliminare brufoli e comedoni, aggiungo una goccia di Olio Essenziale di Lavanda che ha un effetto antibatterico. Al mattino presto invece, quando non voglio fare un vero e proprio scrub ma ho bisogno di risvegliare la pelle, opto per l‘essenza di menta o di arancio.

L’aspetto meraviglioso del latte detergente fai da te realizzato con questo metodo è che si può variare la ricetta ogni volta in base alle proprie necessità. La nostra pelle non è sempre uguale al mattino e alla sera, a volte è più sporca, a volte più secca, altre volte è stanca, stressata, altre volte ha bisogno di pochissimo. Usare sempre lo stesso detergente è impensabile, il 90% delle volte avrà una formulazione sbagliata per il nostro viso.

Un’ultima considerazione: non aspettatevi un prodotto finale cremoso, non succerà a meno che non vogliate introdurre degli addensanti che sarebbero, a mio parere, del tutto superflui. Se non vi trovate bene a passarvelo sul dito con le mani, umidificate un batuffolo di cotone nell’acqua, strizzatelo bene e, con l’aiuto di un cucchiaino, versatevi sopra una piccola quantità di prodotto aggiungendone mano a mano che lo passate sul viso.

Vi consiglio di non prepararne mai più di una quantità sufficiente per una o due applicazioni, il latte è un alimento e, come tale, deperisce nel tempo. In caso, conservatelo in frigorifero per non più di due giorni.

Cercate di resistere all’illusione che, se non fa schiuma, il viso non è pulito. Vi posso assicurare che già dalla prima applicazione vedrete dei risultati che con il sapone non potrete mai ottenere. Io la maggior parte delle volte, non ho neanche più bisogno di usare la crema dopo la pulizia

Fatemi sapere come vi siete trovate!

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *