giovedì , novembre 23 2017
Home / Bambini / Visita Mirabilandia: le attrazioni, gli alberghi vicini e le offerte

Visita Mirabilandia: le attrazioni, gli alberghi vicini e le offerte

Il mese scorso ho visitato Mirabilandia. È stata la mia prima visita e, prima di allora, non ero mai stata in un parco divertimenti di quelle dimensioni. Come me, chiaramente non ci erano mai state neanche le mie figlie e devo dire che, a parte l’eccitazione e l’entusiasmo per l’esperienza, avevo qualche preoccupazione circa la sistemazione in albergo, il tipo di attrazioni adatte o meno alle bimbe ma anche semplicemente alla loro reazione di fronte a particolari giochi sapendo che non amano gli spruzzi d’acqua.

La visita è durata due giorni, se mi seguite su Facebook di certo avrete visto qualche foto in tempo reale, e ho pensato di realizzare per voi una piccola guida che, spero, vi sarà utile soprattutto se decidete di visitare il parco da fuori città e non volete trovarvi sorprese.

Un viaggio nel passato a Dinoland

Mirabilandia_Dinoland-(2)

Dinoland è l’area tematica dedicata a bambini e famiglie, che quest’anno ha una nuova tematizzazione ispirata a Jurassic World, il nuovo capitolo della saga di Jurassic Park uscito nelle sale lo scorso 11 giugno, ed è anche l’area più grande dedicata ai dinosauri in un parco divertimenti in Italia. Tutte le attrazioni al suo interno sono adatte anche per i bimbi piccoli a partire dai 3 anni di età.

Attrazioni

Al suo interno troverete numerose attrazioni per far divertire i vostri bambini come il Rexplorer, un convoglio che vi porterà a spasso nel tempo. È stata l’attrazione con la quale noi abbiamo inaugurato il parco e ce lo aspettavamo molto tranquillo viste le sue dimensioni. Invece è stato davvero molto emozionante, io non facevo altro che guardarmi indietro per controllare la piccola che stava seduta vicina al papà e che invece si divertiva un sacco.

Mirabilandia_DinolandSalendo sul Monosauro, invece, potrete fare una visita turistica a bordo di un uovo su un tranquillo binario in monorotaia. Da questa altezza potrete ammirare i più grandi dinosauri del parco che sorprenderanno i vostri bimbi con versi e movimenti. Mia figlia di 6 anni ne era innamorata tanto che non voleva più scendere.

Se siete degli amanti degli Antenati, fate visita a Brontocars, il circuito adatto ai più piccoli che li vedrà cimentarsi con percorsi stradali davvero molto divertenti.

Il Reptilium, invece, è un po’ la classica giostra rivisitata in stile Dinoland. Un grosso dinosauro cercherà di divorarvi mentre voi farete su e giù sulla vostra navetta, ai bambini sembrerà di volare.

Raptotana è invece la tana di un simpatico velociraptor mamma che gioca a rincorrere le sue piccole uova. I bimbi si siederanno al loro interno e si divertiranno a fuggire per tutto il nido.

Se fare un po’ di moto non vi dispiace, portate i vostri bambini sul Bicisauro, una giostra dove per far salire di quota il proprio pterodattilo bisogna pedalare. Quale tra questi arriverà più in alto?

Le attrazioni estreme

Magari ci andate per portare i vostri bimbi, è vero. Ma anche mamma e papà hanno diritto a divertirsi, non credete? E infatti per noi genitori e adulti in generale ci sono tante attrazioni davvero molto emozionanti che vi consiglio vivamente di provare, vi assicuro che il divertimento è così intenso che poi, dopo, vorrete rifarlo. Giusto per farvi capire, io e mio marito siamo diventati due park addicted dalla visita a Mirabilandia e stiamo già pianificando il nostro ritorno per la prossima stagione!

iSpeed

iSpeed_001

iSpeed è il Roller Coaster numero uno in Europa ispirato alla Formula 1. Come sulle auto da Formula 1, infatti, l’accelerazione iniziale vi porterà da 0 a 100 km/h in appena 2,2 secondi e vi farà sfrecciare lungo la traiettoria a 120 km/h!

Devo ammetterlo, il primo giorno non ho avuto il coraggio di salirci ma al secondo giorno ho dovuto farlo, assolutamente. Non potevo perdermelo, mi sarei sentita davvero troppo male a tornare a casa senza aver provato neanche una emozione forte tra le tante che questo parco aveva da offrirmi. Così ho lasciato all’ingresso marito e figlie e sono salita da sola. DA SOLA!

Già prima della partenza mi tremavano le mani ma ho avuto la lucidità di pensare che avrei fatto bene a togliere la pinza dai capelli. Benissimo, mi credete se vi confesso che è stata un’esperienza indimenticabile? Ho voluto prendere la registrazione disponibile al bancone d’uscita perché ero curiosa di vedere la mia espressione durante il giro. Inizialmente credevo avrei fatto delle facce terrorizzate, e invece sono stata davvero felice per tutto il tempo, giudicate voi 😉

Avrei solo un piccolo appunto da fare agli organizzatori del parco, che più di un appunto forse una richiesta. Mi sarebbe piaciuto trovare un luogo dove lasciare i bambini per un’oretta (o magari anche due 😉 ), in modo che potessi visitare le attrazioni più adrenaliniche assieme a mio marito. L’avrei gradito davvero, magari anche a pagamento perché no? Tipo quei servizi gioco che ci sono all’Ikea, avete presente? Davvero, sarebbe molto molto bello se in futuro ci fosse tale possibilità. In fondo anche noi genitori siamo un po’ bambini…

Katun

Katun_035

Non ho avuto il coraggio di salirci. Se su iSpeed sono andata da sola, su Katun mi sarebbe decisamente servito il sostegno di mio marito, anche se dentro di me so che lui probabilmente mi avrebbe fatta agitare ancora di più 😛

Katun è un Roller Coaster con i binari situati in alto, per cui le gambe resteranno penzoloni per tutto il tempo, il più adrenalinico di tutto il parco. Non temere Katun, il prossimo anno sarai mio: con o senza marito (meglio con!).

Columbia e Discovery

Columbia_001

Sono due torri gemelle che vi faranno provare sensazioni davvero adrenaliniche: la prima vi sparerà verso l’alto, la seconda vi farà fare una caduta libera. Le torri sono le più alte del loro genere in Europa, ben 60 metri da scalare.

Per tutta la famiglia

Oltre a Dinoland e alle attrazioni adrenaliniche, nel parco troverete tantissime altre attrazioni adatte a tutta la famiglia. Se andate in estate, i divertimenti acquatici sono sicuramente i più spassosi.

Riobravo_001

A noi, ad esempio, è piaciuto tantissimo Rio Bravo, un canotto che sfida le rapide di un fiume con cascate e agguati. Sì, perché chi vi guarda dall’altro volendo potrebbe imbracciare un cannone ad acqua e spruzzarvi al sicuro sul suo bastione. Qualche simpaticone ci ha presi di mira, fortunatamente per lui si è dileguato prima che tornassi di sopra a prenderlo 😛

Se avete sangue freddo, vi consiglierei assolutamente Niagara. Una caduta da 27 metri a 70 km/h con uno splash finale mozzafiato. Da spettatori ci siamo avvicinati per vedere meglio e poi è stato troppo tardi, eravamo già zuppi come dei pulcini bagnati.

Ma il nostro preferito in tutto il parco, il gioco che ci ha stregati e avremmo voluto farlo e rifarlo in continuazione, è stato Raratonga. Dalla nostra imbarcazione dovevamo sparare alle navi avversarie al solo scopo di inzuppare il loro equipaggio. C’erano anche dei bersagli da colpire, ma ovviamente non se li filava nessuno e là la nostra indole guerrafondaia è davvero venuta fuori: per salvarci dagli spruzzi nemici abbiamo urlato “TREGUA!”, salvo poi ricominciare a fucilarli una volta cessate le armi. Se vi capiterà di visitare Mirabilandia assieme agli amici, infilatevi in barche diverse e datevele di santa ragione, riderete a crepapelle!

Ci sarebbero tantissime altre attrazioni che varrebbero la pena di essere raccontate ma vi invito a scoprirle voi stessi facendo visita al parco: non voglio rovinarvi la sorpresa 🙂

Spettacoli

Gli spettacoli a Mirabilandia sono da non perdere, assolutamente. Le ambientazioni sono sempre eccezionali, molto coinvolgenti e spesso i bambini vengono chiamati sul palco a dare il loro contributo allo show.

Quello a cui abbiamo assistito noi durante la nostra visita è stato “Grosso Guaio a Stunt City”, una splendida messa in scena dove le protagoniste sono vere automobili ispirate alle celebri macchinine Hot Wheels che sono passate di generazione in generazione facendo divertire bambini ma anche genitori.

grosso-guaio-a-stunt-city-auto-su-due-ruote

Non voglio raccontarvi tutta la storia per non togliervi il gusto di vederla dal vivo, ma vi assicuro che sarete tutto il tempo col fiato sospeso mentre auto e moto sfrecciano a tutta velocità in pista eseguendo inseguimenti folli e acrobazie di ogni genere. Mia figlia è stata così dall’inizio alla fine:

grosso-guaio-a-stunt-city-bambina-preoccupata

Ma il momento topico è stato quando in pista hanno portato “il Loop”, il giro della morte più alto al mondo. Non posso descrivervelo meglio che con un video, guardate che cosa pazzesca!

 

Il video dell’incredibile loop di Grosso Guaio a Stunt City. Sono stati momenti di adrenalina pura, assolutamente da vedere dal vivo. Il loop più grande in Europa, solo a Mirabilandia!#hotwheels #mirachemamme

Posted by La Torre di Cotone on Lunedì 22 giugno 2015

Tra gli altri spettacoli, vi consiglio di guardare il nuovissimo show di Peter Pan aggiunto al programma a partire dal mese di Luglio e i tantissimi altri show dei quali troverete maggiori dettagli sul sito mirabilandia.it/it/cosa-fare/spettacoli

Biglietti omaggio

IMG_20150619_142537

Sapevate che visitando Mirabilandia, il giorno dopo avete un ingresso omaggio? Vi basta effettuare il check-in all’ingresso del parco, subito alla sinistra dei tornelli, e il giorno dopo potrete entrare con lo stesso biglietto senza dover aggiungere nessun sovrapprezzo.

Pacchetti con alberghi convenzionati

Se come me venite da fuori Ravenna non abbiate paura, il vostro soggiorno non potrà essere più semplice di così! Mirabilandia ha preparato per voi diversi pacchetti che vi permetteranno di acquistare i biglietti di ingresso e di prenotare il vostro soggiorno in albergo in un’unica soluzione, direttamente sul loro sito mirabilandia.it a prezzi molto vantaggiosi.

Tra le numerose proposte, anche la possibilità di scegliere camere tematiche ispirate a Dinoland e al paese dei pirati, per le quali i vostri bambini impazziranno.

albergo-mirabilandia

Noi abbiamo prenotato proprio l’hotel che dispone di camere tematiche, ossia il Grand Hotel Mattei di Ravenna in via Enrico Mattei, un bellissimo albergo a 4* dove siamo stati davvero molto bene e, oltre all’emozione delle bimbe per la novità, abbiamo dormito come dei sassi perché davvero molto stanchi per la giornata appena trascorsa.

Tutta l’esperienza è stata stupenda e ci è piaciuta a tal punto che il prossimo anno quasi certamente ci torneremo. In verità stavamo già pensando di tornarci ad Agosto di quest’anno ma poi per via di impegni vari abbiamo deciso di rimandare, a malincuore.

E voi ci siete mai stati? Quali sono le vostre attrazioni preferite o quelle che vi ispirano di più? Lasciate un commento mi raccomando!

About Carla Medda

Carla Medda
L’essere diventata mamma per me è stata una grandissima opportunità di crescita personale e professionale. Il mio blog è la mia seconda anima, la vera essenza di me. Grazie a lui ho imparato tanto, sia sul lavoro che sulle relazioni personali. Un amico che, spero, mi accompagnerà ancora per tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *