martedì , maggio 23 2017
Home / Mamme / Gravidanza / Quali sono i sintomi della gravidanza nei primi giorni dal concepimento?
sintomi-della-gravidanza-nei-primi-giorni-dal-concepimento

Quali sono i sintomi della gravidanza nei primi giorni dal concepimento?

Può capitare in alcune determinate situazioni di avere il sospetto di essere rimaste incinte ma non poter ancora eseguire un test di gravidanza o, meglio ancora, le analisi del sangue che confermino o smentiscano tale sospetto. Occorre quindi analizzare bene il proprio corpo per capire se ci sono alcuni sintomi della gravidanza che possono essere riconosciuti già dopo i primi giorni dall’eventuale concepimento.

I sintomi di una gravidanza si manifestano infatti fin dal primo mese della stessa e anzi subito dopo il concepimento. In questo caso, si sarebbe già alla prima settimana di gravidanza. E’ importante non confondere questi sintomi con l’arrivo delle mestruazioni, visto che essi potrebbero proprio essere confusi con il ciclo.

Tra i sintomi della gravidanza nei primi giorni dal concepimento potrebbero presentarsi:

  • nausea
  • mal di testa
  • perdite bianche
  • bruciori di stomaco
  • dolori al basso ventre
  • alterazione del gusto e dell’olfatto
  • rigonfiamento del seno (che può anche essere dolorante)
  • frequenti sbalzi d’umore
  • inoltre è possibile sentire un maggiore bisogno di andare in bagno ad urinare

Pensi di poter essere incinta e ti piacerebbe sapere cosa potrebbe capitare al tuo corpo in questo momento? Prova il nostro tool per il calcolo delle settimane di gravidanza e corrispondenza mesi: scoprirai tante cose interessanti e curiose sul tuo stato 😉

settimane-di-gravidanza-banner

Qual è la differenza tra sintomi della gravidanza e l’arrivo delle mestruazioni?

Molte donne non riescono a distinguere la differenza tra i sintomi di una possibile gravidanza e l’arrivo delle mestruazioni e questo è del tutto normale, perché essi possono essere molto simili tra loro.

Se non sei sicura quando possa essere stato il tuo periodo fertile, prova a calcolarlo con il nostro tool e, se hai avuto rapporti proprio nei giorni indicati, è probabile che tu sia incinta.

Calcola l’ovulazione e il tuo periodo fertile inserendo di seguito il primo giorno dell’ultima mestruazione e la lunghezza del tuo ciclo.

Il consiglio però è sempre quello di eseguire quanto prima un test di gravidanza perché i calcolatori possono dirti matematicamente quando potrebbe essersi verificato il tuo periodo fertile, ma fisiologicamente non potranno mai essere totalmente affidabili. Gli esperti suggeriscono di attendere almeno 10-15 giorni dalla data del concepimento per avere un’attendibilità maggiore. E’ quindi opportuno ascoltare il proprio corpo con la massima attenzione: sebbene molti sintomi tra gravidanza e mestruazioni siano comuni, ce ne sono altri che si manifestano solo in caso di un nuovo bebè in arrivo.

Sintomi della gravidanza

In seguito alla fecondazione dell’ovulo e al suo successivo impianto, possono verificarsi vari sintomi della gravidanza ormai in atto. Tra questi ad esempio c’è la nausea gravidica: solitamente non si soffre di nausea nella fase di pre-ciclo e dunque la sensazione di nausea al mattino lascia presagire una possibile gravidanza. La nausea è inoltre un sintomo che si protrarrà per tutto il primo mese della gravidanza e solitamente fino al terzo.

Allo stesso modo anche le perdite bianche abbondanti e i bruciori di stomaco non sono tipici dell’arrivo delle mestruazioni: le perdite dei giorni prima del ciclo sono eventualmente di tipo ematico, e quindi rosa o rosso chiaro, e più che bruciori di stomaco si sentono fitte alle ovaie e al basso ventre.

Un sintomo che compare invece esclusivamente in caso di gravidanza e può manifestarsi fin dalla prima settimana è l‘alterazione di gusto e olfatto: i cibi e i sapori possono sembrare diversi, così come odori e profumi.

Se si presta attenzione e si ascolta il proprio corpo si potrà quindi, con facilità, capire la differenza tra i sintomi di una gravidanza e quelli delle mestruazioni.

Le perdite bianche acquose: quando iniziano?

Si è parlato di perdite bianche come sintomo di gravidanza: esse possono comparire fin dalla prima settimana di gravidanza e prolungarsi come sintomo durante tutto il primo mese di gravidanza.

Spesso quando si è incinte si temono molto le perdite, perché esse sono associate a problemi del feto. Non sempre però è così e anzi, sebbene sia sempre consigliato ascoltare il parere del proprio ginecologo ed effettuare il test di gravidanza a 10-15 giorni dal primo giorno di ritardo nel ciclo per fugare ogni dubbio, le perdite bianche sono proprio la conseguenza dei cambiamenti che avvengono nel corpo di una donna in dolce attesa.

In caso di gravidanza, gli organi genitali interni trovano un nuovo assestamento, diverso dal precedente, e le perdite bianche ne sono la chiara manifestazione. E’ inutile cercare di eliminare questo tipo di sintomo confondendolo magari con un’infezione da candida: le perdite che indicano una gravidanza e si manifestano come sintomo di essa già nella prima settimana e per tutto il primo mese, sono piuttosto acquose ed inodori e non hanno nulla a che vedere con un’infezione.

Sono perdite del tutto fisiologiche di cui non ci si deve preoccupare: basti pensare che quel liquido che spesso ci si ritrova sulla biancheria intima ha proprio la funzione di proteggere le mucose vaginali e preservarle da eventuali infezioni batteriche e micotiche come candida, vaginite, gardnerella e molte altre ancora.

Sintomi della gravidanza nei primi giorni: le perdite da impianto

Se si notano delle perdite non bianche e acquose, ma di colore più tendente al rosato o al marroncino chiaro, allora si tratta di perdite da impianto. Anche queste perdite possono essere confuse con l’imminente arrivo delle mestruazioni, ma esse sono molto più tenui e durano soltanto qualche ora.

Moltissime donne infatti, pur incinte, sostengono di non aver mai avuto perdite da impianto perchè non si sono nemmeno accorte di esse. Inoltre una differenza sostanziale tra le perdite da impianto e l’arrivo del ciclo è che le prime si manifestano in completa assenza di dolori, mentre il secondo solitamente si accompagna a dolore pelvico o ovarico.

Le perdite da impianto si possono verificare intorno al quinto-settimo giorno dal concepimento, cioè proprio in contemporanea con l’impianto dell’embrione. Se in un primo momento l’embrione viene fecondato nella tuba, successivamente si sposta verso l’utero, dove poi avverrà tutto il processo della gravidanza.

Le perdite da impianto, così come quelle bianche ed acquose dei primi giorni, non sono per nulla pericolose per il corretto svolgimento della gravidanza e non indicano assolutamente che c’è qualcosa che non va.

Per approfondire l’argomento, leggete l’articolo: Perdite da impianto (spotting): sintomi e come riconoscerle

Se si sono avuti rapporti sessuali non protetti è sempre bene effettuare quanto prima un test di gravidanza dopo circa 2 settimane dall’atto sessuale e successivamente eseguire delle semplicissime analisi del sangue che confermino o smentiscano l’arrivo di un nuovo bebè.

Essere madri è una gioia indescrivibile ma occorre arrivarci pronte ed informate.

28 commenti

  1. Ciao ho una domanda da fare io ho avuto il ciclo 8 luglio finito il 14 poi è ritornato il 21 luglio e finito il 27… Dopo di che è tornato il 5 agosto e finito il 10… Adesso ho delle perdite bianche acquose abbondanti e doloretti premestruali.. Premetto che il ciclo dovrebbe tornare i primi di settembre…mi può dire se è una gravidanza o no?

    • Carla Medda

      Impossibile stabilirlo in questo periodo, dovrebbe attendere almeno qualche giorno di ritardo dalla data in cui dovrebbe comparire la mestruazione ed eseguire un test di gravidanza.

  2. Ciao a tutte sto a una settimana dopo il concepimento e o dolori di pancia un po Fortini che mi dite sono normalu

    • Carla Medda

      Ciao Giovanna,
      anzitutto congratulazioni per la bella notizia! Il mal di pancia è abbastanza frequente nei primi giorni dal concepimento, però se ti può far stare più tranquilla, prova a sentire la tua ginecologa 😉

  3. Salve a tutte, ho avuto il ciclo dal 1 ottobre al 6 ottobre…… da premettere ke ho un ciclo irregolare e di 32 giorni. Un giorno prima del ciclo , l’ultimo giorno del ciclo, il 22 ottobre e il 24 ottobre ho avuto dei rapporti completi. Oggi ho delle fitte forti al basso ventre da non riuscire a camminare.. ho sempre sonno e stanchezza. potrebbe essere avvenuto il concepimento??

    • Erika Barison

      Cara Sally, per concepire bisogna avere rapporti durante i giorni dell’ovulazione. Il primo giorno delle mestruazione c’è l’espulsione dell’ovulo del ciclo scorso, quindi non c’è un altro ovulo maturo pronto; se tu hai cicli da 32 giorni l’ultimo giorno del ciclo non sei in ovulazione. Nei cicli irregolari non c’è una formula matematica che ti assicuri quando sono i giorni dell’ovulazione (a meno che tu non faccia il test di ovulazione). Quindi se tu hai avuto rapporti il giorno 22/10 e 24/10, puoi fare un test di gravidanza il giorno 6 novembre nel caso in cui non ti sia ancora arrivato il ciclo. Nessuno può rispondere alla tua domanda, se i dolori che senti sono sintomo di concepimento, nemmeno un ginecologo a 3 giorni dal rapporto. Il sonno e la stanchezza da gravidanza solitamente cominciano più avanti, verso la 4-5 settimana. Spero di esserti stata utile, ma ti consiglio di sfogliare le pagine del blog dove troverai vari articoli che spiegano in generale il ciclo mestruale e l’ovulazione. Buona fortuna!!!

  4. Salve… io ho avuto rapporti il 26 ottobre!! Sto cercando di avere un figlio! Dopo 5/6 gg ho avuto dolori alla pancia e schiena.. sono 4/5 gg che i dolori aumentano e ho sempre sonno e mi sento un po troppo stanca e voglia di non fare niente!!

    • Erika Barison

      Buongiorno Lume, se ha avuto rapporti il 26 di ottobre e ad oggi non ha ancora avuto la mestruazione le consiglio di fare un test di gravidanza.

  5. salve,e probabile che sia incita credo….il 28 di settembre ho avuto un rapporto non protetto, mio ragazzo e uscito prima che venisse ma so che serve a ben poco. Dopo 7 giorni ,il 5 di ottobre mi e venuto il ciclo o spotting ,con dolori uguali a quando mi viene il ciclo, da impatto presumo…avevo delle perdite marroni con sangue rosso abbondate ,non credo fosse il ciclo ,premesso che lo sempre ma sempre avuto irregolare,avevo delle macchiette marroni ….alla sera ho cominciato a prendere la pillola anticoncezionale fino ad ora,ma ho dovuto saltare la prima settimana di pausa. Non ho avuto nessun sintomo di gravidanza ne sono sicura ,se non lo spotting…..Domanda molto palese lo so…ma e probabile se non certo che io sia incita vero?

    • Erika Barison

      Buongiorno Maria, a quasi due mesi dal rapporto non protetto credo sia arrivato il momento di fare un test di gravidanza. Se si assume la pillola e si pensa di essere rimaste incinta nel periodo di sospensione è necessario rivolgersi al proprio ginecologo prima di riprendere con la pillola.

      • il test lo fatto ed era negativo ma ho dimenticato di dire una cosa,che il periodo di sospensione non lo fatto con la prima scattoletta, lo sto facendo ora,e il test lo fatto un paio di giorni fa e ripeto che mi dava negativo. Il rapporto non protetto e stato una settimana prima che prendessi la pillola. Ad ogni modo faro un secondo test nel caso in cui nei prossimi giorni non mi verra il ciclo,se fosse nuovamente negativo per essere sicura di non essere incita quale altro analisi potrei fare.
        Io sono in francia e non ci potro tornare non prima del 6 di febbraio ,mi potrebbe dire se puo e lo sa dove dovrei andare per fare questi ultimi accertamenti

        • Erika Barison

          Cara Maria, per avere la certezza di non essere incinta devi fare l’analisi del sangue per la quantificazione del beta-HGC… sinceramente non so come funziona il Francia la sanità. Qui in Italia vai dal medico condotto, ti fai fare l’impegnativa e vai a farti il prelievo.

  6. Salve, ho avuto ultima mestruazione il 6/12
    ho eseguito il test ovulazione clearblue dal 10pm ho stikkato,
    il giorno 12pm faccina lampeggiante ( altà fertilità) e ho avuto un rapporto
    il giorno 14 pm faccina fissa (picco lh) e ho avuto rapporto.
    Oggi e ieri 16pm e 15 pm non ho più perdite a chiara d’uovo.
    oggi forte mal di testa ma possibile stato influenzale in corso.
    Sto assumendo acidofolico da 2 mesi e magnesio.
    ho terminato 30 capsule multicentrum pre mamma sotto consiglio mia gine.
    Ho eseguito esami preconcezionali. ho 26 anni.
    Speranze ? dovrei avere anche oggi rapporti ? mio marito presenta febbre però e non penso oggi potremmo avere rapporti

    • Erika Barison

      Cara Anna, per esperienza lunga anni ti posso solo dire che per quanti calcoli si facciano una gravidanza arriva quando vuole… Mi chiedi quante probabilità hai di essere rimasta incinta… è una domanda da 1 milione di dollari!!! In una coppia sana la probabilità di rimanere incinta per ogni rapporto in periodo fertile è di circa 25%. Spero che nel frattempo tu abbia dovuto fare un bel test di gravidanza e che il vostro desiderio si sia avverato.

  7. Salve, vorrei sapere che probabilità ci sono di essere rimasta incinta avendo avuto rapporti in un periodo non fertile, cioè esattamente un paio di giorni prima dell’arrivo del ciclo…premetto che sono sempre stata regolare e di solito la lunghezza del ciclo varia da 25 a 26 giorni..l’ultima mestruazione l’ho avuta il 28 novembre e in teoria, il 24 dovevano venirmi…ho un po’ di sintomi ma ho paura di confonderli con quelli del ciclo..!!

    • Erika Barison

      Immagino, tu abbia già avuto una risposta alla tua domanda. Comunque il grado di fertilità a 2 giorni dalla mastruazione è bassissimo, praticamente nullo, ed è improbabile che tu abbia già dei sintomi di un’eventuale gravidanza a 2 giorni dal rapporto.

  8. Salve, vorrei chiedere se è probabile che sia rimasta incinta. L’ultimo ciclo l’ho avuto dal 27 dicembre ed è terminato dopo 5 – 6 giorni. Solitamente ho un ciclo non molto regolare e a volte va dai 25 ai 27 giorni da un ciclo all’altro. Ho avuto un rapporto non completo ( senza eiaculazione ) il 15 gennaio e un altro il 20 quindi un po’ prima che mi doveva arrivare il ciclo, quindi non ho avuto rapporti della fascia dei giorni fertili. Solo che doveva arrivarmi il ciclo ieri ma niente , e da qualche giorno ho queste perdite acquose, un po’ di fastidio allo stomaco, ma il seno non mi fa male. Secondo voi?

    • Erika Barison

      Il coito interrotto o la non eiaculazione completa non sono garanzia di non concepimento perchè piccole quantità di sperma possono uscire durante il rapporto. Le probabilità che tu sia rimasta incinta sono sicuramente inferiori rispetto ad un rapporto completo, ma anche se fossero del 5% o dell’1% potresti cadere dentro queste statistiche. Se il rapporto è avvenuto il 15 gennaio e entro il 30-31 gennaio non arriva il ciclo puoi provare a fare un test di gravidanza, farlo prima potrebbe darti un risultato non veritiero. I sintomi che ci hai elencato dicono tutto e niente perchè ognuna di noi è diversa e reagisce anche psicologicamente in modo diverso. Io ad esempio, niente sindrome premestruale e nessun sintomo nelle prime 4 settimane di gravidanza; altre donne hanno i sintomi classici sia preciclo che di gravidanza da subito; altre ancora hanno tutti i sintomi della gravidanza ad ogni ciclo. In bocca al lupo 😉

  9. Buonasera,

    É sicuramente troppo presto per far pronostici quindi vi scrivo per domandare se questi sintomi che ho possono essere normali nella prospettiva di una gravidanza. Il mio ciclo si è accorciato a 22/23 giorni a seguito di stress ed altre problematiche (presumo) che sono monitorate dal mio medico. Ho avuto rapporti non protetti con il mio compagno durante l’ovulazione (testata con Stick salivare) e dopo circa 7/8 giorni dai rapporti (al 18esimo giorno) , senza un apparente motivo, ho avuto una bella perdita ematica rosso vivo, piuttosto acquosa. Poi niente più.
    Recentemente soffro purtroppo di spot premestruale anche fino ad una settimana prima del ciclo ma stavolta non ho nulla ed oggi sono al 23esimo giorno, piuttosto anomalo. Tensione mammaria costante, utero contratto e doloretti da tensione, come da primo giorno di mestruo, ma leggeri. Magari è solo un normalissimo ritardo ma qualora lo fosse, a cosa devo quella perdita ematica?
    Sinceramente,
    A.

    • Erika Barison

      Cara Ali, mi dispiace non poterti essere utile in questo frangente. Domande su problemi/situazioni così specifici, soprattutto se stai attraversando un periodo di stress e di controlli medici, puoi porle solo a medici e persone che hanno una competenza e una preparazione che va al di là di quella che abbiamo noi. La perdita ematica che hai visto questo ciclo ti si è presentata anche altre volte a prescindere da uno stato di gravidanza quindi qualsiasi ipotesi o teoria da noi formulata sarebbe solo azzardata e sicuramente non ti aiuterebbe aggiungere carne al fuoco. Fidati degli specialisti ai quali ti sei affidata. Quando saranno passati circa 20 giorni dal rapporto non protetto in ovulazione, se non è ancora arrivato il ciclo fai il test di gravidanza e in bocca al lupo!!!

  10. Ciao a me il ciclo doveva venire il 4 di aprile oggi e il primo giorno di ritardo

  11. Buonasera,ho avuto il ciclo il 21 marzo e un rapporto completo il 31 marzo. Da allora ho un indolenzimento del seno,dolori mestruali e sento spesso pungere l’ovaia destra ( tre giorni dopo il 31 dopo un altro rapporto ( non completo ) ho avvertito un forte dolore all’ovaio destro tanto da essere costretta a stare ferma per un po’.).Inoltre ho avuto dal po ad oggi frequenti vertigini,spesso acidità di stomaco ma poche perdite,solo ieri un’abbondantr perdita bianca cremosa. Credete che possa essere una gravidanza? Il mio ciclo va dai 28 ai 30 giorni!

    • Erika Barison

      Ciao Eleonora. Bisogna premettere che ogni donna è a se e malgrado tutte le informazioni che ci hai dato, servirebbe una sfera di cristallo per sapere se è in atto una gravidanza o meno. Il dolore all’ovaio potrebbe essere l’ovulazione, infatti lo hai avvertito 13-14 giorni dopo l’inizio della mestruazione. Molti sintomi della gravidanza assomigliano molto ai sintomi premestruali. Se entro lunedì non arriva il ciclo fai un test di gravidanza per toglierti il dubbio.

  12. Salve mi chiamo Silvia e il 7 aprile mi è venuto il ciclo e il 17 ho avuto un rapporto non protetto e vorrei sapere se c’è la possibilità che sia rimasta incinta ? Grazie

    • Erika Barison
      Erika Barison

      Ciao Silvia, è una domanda da 100 milioni di dollari e le informazioni fornite sono poche anche sono per fare una previsione spannometrica. Se hai un ciclo regolare (cioè ha durata abbastanza ripetitiva ogni mese) il periodo di ovulazione va da 12 a 16 giorni prima dell’arrivo del ciclo. Quindi se hai un ciclo breve da 25 giorni circa, il rapporto che hai avuto potrebbe essere in periodo fertile. Se hai un ciclo di 40 giorni c’è molta meno probabilità, anche se niente può escludere che questo mese per mille motivi tu possa avere anticipato l’ovulazione.

  13. Salve, ho avuto le mestruazioni l’ultima volta il 6 aprile. Ho avuto un rapporto non protetto nel periodo fertile ma non ha espulso dentro. Non ho sintomi se non delle piccole perdite bianche che sembrano latte.
    Quante probabilità ho di essere incinta? Posso star tranquilla?
    Il mio ciclo non è regolare tanto che a marzo l’ho avuto due settimane in anticipo.
    Grazie per l’attenzione

    • Carla Medda

      Buongiorno Vanessa. Io ti direi di stare tranquilla, tieni il conto sul calendario di quanto tempo passa normalmente tra una mestruazione e l’altra e, se noti un ritardo significativo, fai un test di gravidanza. Tieni presente che calcolare il periodo fertile avendo un ciclo irregolare è estremamente difficile, a meno che tu non abbia sintomi evidenti che sono comunque difficili da riconoscere. Se vuoi evitare una gravidanza, ti consiglierei di usare sempre e comunque una protezione perché è possibile che tu ti senta sicura e tranquilla in un periodo in cui magari il tuo corpo sta ovulando e non te ne sei accorta, ma fai affidamento al conteggio dei giorni che non offre molta garanzia e, soprattutto, è completamente inaffidabile con un ciclo irregolare. P.s.: la mia prima figlia è venuta al mondo proprio così 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *